Nuova classificazione per torniture, sfridi e rottami di metalli non ferrosi.

Gentili Clienti, Vi informiamo che a  dicembre 2010 è entrato in vigore il D.Lgs. 205/2010 “Disposizioni di attuazione della direttiva 2008/98/CE del Parlamento europeo e del Consiglio del 19 novembre 2008, relativa ai rifiuti e che abroga alcuna direttive”.

Questo Decreto ha introdotto importanti novità, soprattutto per quanto riguarda i materiali che Musola Metalli srl ritira dai propri Clienti, quali torniture,sfridi e rottami di metalli non ferrosi.

Il D.Lgs 205/2010 stabilisce che dal 25 giugno 2011  decade la validità della Circolare del Ministero dell'ambiente 28 giugno 1999, prot.n.3402/V/MIN, che conteneva la definizione di materia  prima secondaria all'origine. Scompare quindi dall'ordinamento tale tipologia di M.P.S.

Lo stesso Decreto, all'art.12, ridefinisce però,  la definizione di sottoprodotto che ora ha la seguente formulazione:

dopo l'articolo 184 del D.Lgs 3 aprile 2006, n.152, sono inseriti i seguenti:
ART.184-Bis Sottoprodotto
E' un sottoprodotto e non un rifiuto ai sensi dell'art. 183, comma 1, lettera a), qualsiasi sostanza od oggetto che soddisfa  tutte le seguenti condizioni:

  • la sostanza o l'oggetto è originato da un processo di produzione, di cui costituisce parte integrante e il cui scopo primario non è la produzione di tale sostanza od oggetto;
  • è certo che la sostanza o l'oggetto sarà utilizzato, nel corso dello stesso o di un successivo processo di produzione o di utilizzazione, da parte del produttore o di terzi;
  • la sostanza o l'oggetto può essere utilizzato direttamente senza alcun ulteriore trattamento diverso dalla normale pratica industriale;
  • l'ulteriore utilizzo è legale, ossia la sostanza o l'oggetto soddisfa, per l'utilizzo specifico, tutti i requisiti pertinenti riguardanti i prodotti e la protezione della salute e dell'ambiente e non porterà a impatti complessivi negativi sull'ambiente o la salute umana.

Per quanto sopra, Vi informiamo che, qualora sia riscontrata la piena corrispondenza di tutti i suddetti criteri, potrete continuare a conferire con la qualifica di sottoprodotto i materiali quali torniture, sfridi e rottami di metalli non ferrosi, in esenzione quindi da tutti gli adempimenti della normativa sui rifiuti. Resta inteso che essi, nel rispetto del punto d) dell'art.12, dovranno continuare comunque a rispettare le caratteristiche previste dal D.M. 5 febbraio 1998.

A tale scopo, la ns. azienda, per fornirVi un servizio esauriente e il piu' completo possibile, ha predisposto una modulistica (da compilare a Vs. cura) che permette di classificare i materiali che verranno conferiti al ns. impianto, come sottoprodotto o come rifiuto speciale non pericoloso.

Infatti, ricordiamo che la Ditta MUSOLA METALLI S.R.L. è  munita di regolari autorizzazioni al recupero ed al trasporto rifiuti speciali non pericolosi (ai sensi del D.M. 05.02.98 e s.m.i). che consentono di conferire al ns. impianto i rifiuti, con la solita procedura (formulario/analisi biennali) qualora non sussistano le condizioni per i sottoprodotti.